Opere d’arte, conti correnti, libretti di deposito, immobili, quote societarie, auto e motoveicoli, fabbricati, terreni, magazzini e depositi. Sono alcuni dei beni già sequestrati a Massimo Carminati e Salvatore Buzzi, entrambi detenuti, per i quali la Procura di Roma ha chiesto la confisca per un totale di 150 milioni. In una memoria davanti al Tribunale che si occupa delle misure di prevenzione e sulle quali i giudici decideranno nelle prossime settimane i pubblici ministeri hanno chiesto anche la sorveglianza speciale con obbligo di dimora (una volta scarcerato) per la durata di 4 anni nei confronti dell’ex Nar e a 3 anni e 8 mesi per il “ras” delle cooperative.

Il procuratore aggiunto Giuseppe Cascini e il pm Luca Tescaroli hanno chiesto che vengano confiscati beni (già posti sotto sequestro) riconducibili agli indagati di Mondo di Mezzo. Misure chieste “tenuto conto dell’attuale pericolosità sociale dei soggetti coinvolti non hanno saputo giustificare la legittima provenienza dei beni in sequestro o che hanno la disponibilità degli stessi beni in valore sproporzionato rispetto al reddito dichiarato allo Stato”.

Tre le richiesta di sorveglianza speciale anche quelle a 3 anni e 8 mesi per Riccardo Brugia, braccio destro di Carminati e a tre anni per gli imprenditori Cristiano Guarnera, Agostino Gaglianone, Giuseppe Ietto, Matteo Calvio e Roberto Lacopo. I pm hanno sollecitato due anni anche per l’ex ad dell’Ente Eur, Riccardo Mancini. Quest’ultimo era stato inizialmente indagato nell’inchiesta Mondo di Mezzo ma poi ne è uscito. Nella memoria, però, i pm fanno riferimento alla condanna a due anni di reclusione per la tentata estorsione ai danni del manager Alessandro Filabozzi, nell’ambito della vicenda della Breda Menarini Bus.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ferrara, coniugi uccisi: il figlio delle vittime e il suo amico minorenni condannati a 18 anni

next
Articolo Successivo

Fabrizio Corona, esce dal carcere e va in comunità terapeutica. La decisione del giudice

next