“Noi possiamo guardare in faccia tutti. Non abbiamo taroccato i rimborsi spese, né photoshoppato i bonifici, né truffato. Non accettiamo che vengano a farci la morale su come siamo disonesti noi e siano onesti loro”. Matteo Renzi, a Bologna per un pranzo elettorale nella Casa del popolo Corazza (dove ha portato anche Casini, guarda il video) attacca il Movimento 5 stelle su ‘rimborsopoli‘. “”In questa legislatura abbiamo abolito il finanziamento ai partiti. Se il Movimento 5 Stelle ha restituito 23 milioni di euro in 5 anni, considerate che noi nel 2010 prendevamo 60 milioni di euro. Ore ne prendiamo zero. Noi con la legge abbiamo restituito molti più soldi del Movimento 5 Stelle”. A una domanda sul caso De Luca (lo scandalo nato dalla videoinchiesta di Fanpage che ha portato Roberto De Luca, figlio del governatore Pd in Campania Vincenzo, a dimettersi, mai nominato durante il pranzo, risponde: “Siamo il partito dell’onestà”

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lecce, Consiglio di Stato inguaia il sindaco di centrosinistra: “Premio di maggioranza era da assegnare al centrodestra”

next
Articolo Successivo

Neofascisti, Liliana Segre: “Più che scioglierli, quei partiti vanno stigmatizzati”. E affida agli studenti un appello al voto

next