“Se sarò io a vincere le elezioni farò un grande ministero della Famiglia, del Benessere e della Salute delle persone. E ci metto dentro anche la lotta alla droga“. Lo annuncia a Faccia a Faccia (La7) Beatrice Lorenzin, ministro uscente della Salute e candidata per la coalizione di centrosinistra alla Camera. Lorenzin ammette gli errori commessi nella campagna per il Fertility Day, poi difende la legge sui vaccini, dando una stoccata al M5S e alla Lega: “Perché c’è tanta diffidenza? C’è stata una speculazione politica vergognosa su delle paure ancestrali riemerse all’epoca dei social network. E’ un problema di moralità della politica. E’ immorale quello che sta accadendo in Italia, e cioè che questo sia diventato argomento di campagna elettorale da parte di due partiti, che insieme superano il 40%. Raggi?” – chiosa – “Non abbiamo trovato nessun accordo, si deve rispettare la legge, cioè il termine del 10 marzo entro il quale presentare i certificati di vaccinazione nelle scuole. La Raggi si occupi delle voragini a Roma e non della scienza. Il diritto alla salute è più importante del diritto allo studio, perché se non sei sano, non puoi neanche studiare. Mi sembra evidente”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s pubblica lista di “giornalisti di fiducia di Renzi e Berlusconi”. Sindacato: “Attacco squadrista”

next