Romano Carancini, sindaco di Macerata, conferma che al corteo che ieri ha raccolto migliaia di adesioni e che ha sfilato per le vie della città in segno di solidarietà alle vittime dell’attentato compiuto da Luca Traini non avrebbe presto parte. “Una manifestazione di respiro nazionale con una forte connotazione politica” spiega dallo stand della Regione Marche del BIT, la Borsa Internazionale del Turismo inaugurata domenica a Milano. E sostiene che si debba ripartire dalla comunità maceratese per capire le reazioni ai fatti di sangue degli ultimi giorni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Piacenza, Di Stefano (CasaPound): “In piazza l’Italia peggiore. Minniti intervenga per il carabiniere picchiato”

next
Articolo Successivo

M5S, Di Maio: ‘Versamenti al fondo microcredito? In arrivo ultimi bonifici’. E studia nuovo metodo di restituzione

next