“Non è vero che mi sono smarcato da Roberta Lombardi. Tutto il M5s è con lei. Aveva un seggio sicuro, ma ha scelto la sfida delle Regionali”. Dal palco del Tempio di Adriano, Luigi Di Maio lancia la corsa della candidata pentastellata per il Lazio, replicando alle accuse di uno scarso coinvolgimento nella campagna elettorale, di fronte a sondaggi tutt’altro che esaltanti. Di Maio ha poi chiuso a possibili convergenze con Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice e a sua volta candidato

 

 

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

M5s, la candidatura lampo dell’ammiraglio Veri. La presentazione prima del ritiro: “Movimento unico credibile”

next
Articolo Successivo

Lazio, nel centrodestra scoppia il caso Di Stefano: l’ex Pd candidato con la lista di Cesa e Fitto. Ma ha due rinvii a giudizio

next