Antonelli ha fatto tutto da solo, quindi sarebbe lui a dover pagare i danni a tutta la cittadinanza. Peraltro, se ci sono state spese, è stato quando hanno dato fuoco al mio fantoccio, e poi hanno dovuto ripulire”. Lo ha dichiarato il presidente della Camera Laura Boldrini durante la sua visita a Busto Arsizio (Varese), in risposta alle affermazioni del sindaco Emanuele Antonelli. “Le tradizioni possono evolvere, la società evolve. Penso non farebbe piacere a nessuno vedere il proprio fantoccio dato alle fiamme”, ha proseguito Laura Boldrini. “Nel medioevo davano fuoco alle donne streghe, cioè quelle che davano fastidio perché si ribellavano alla sopraffazione” e anche “il regime nazista ha usato molto il fuoco, in Italia hanno dato fuoco a negozi degli ebrei e libri, il Ku Kux Clan ha fatto la stessa cosa”. Per Boldrini, “questa non è una traduzione tra le più educative, ne andrebbero privilegiate altre nel tempo andate perse”. “E’ bene che faccia una rendicontazione di come sono stati spesi i soldi pubblici”, ha poi concluso Boldrini sempre rivolta ad Antonelli, sindaco eletto nelle file del centrodestra, che si era detto pronto “a chiedere alla signora Boldrini i danni per le spese che dovremo sostenere per l’attività straordinaria che la nostra Polizia locale dovrà mettere in campo anche oggi”.