Un circolo esclusivo con esponenti dell’élite britannica, una cena di gala al Dorchester Hotel di Londra per raccogliere fondi da devolvere in beneficenza e 130 hostess in abiti succinti e tacchi a spillo. Una serata “per soli uomini” quella del Presidents Club trasformata in un festino a luci rosse, raccontata dal Financial Times, che si è “infiltrato” all’evento “meno politically correct dell’anno”.

Per l’occasione sono state ingaggiate 130 hostess, per lo più studentesse in cerca di opportunità di lavoro, a cui è stato ordinato di vestirsi di nero, biancheria intima inclusa. Per loro il compenso era di 150 sterline oltre ad altre 25 per pagare il taxi per rientrare a casa. Tra di loro però, il quotidiano britannico ha infliltrato due sue giornaliste che, dopo aver firmato un contratto di riservatezza all’ingresso, si sono ritrovate in un vero e proprio festino hard, con proposte indecenti e palpeggiamenti da parte degli ospiti. I loro racconti riferiscono di mani sotto le camicette e uomini che mettevano in mostra i propri organi sessuali per fare a gara di virilità. Nell’arco di sei ore, continua il quotidiano britannico, molte delle hostess sono state oggetto di apprezzamenti e commenti lascivi, con tanto di ripetute richieste di salire con i commensali nelle camere da letto ai piani superiori del Dorchester.

L’obiettivo della cena a pagamento era di raccogliere fondi per finanziare l’ospedale pediatrico di Great Ormond Street. Un appuntamento che si ripete da 33 anni, riservato alle personalità più di spicco del mondo politico, finanziario ed imprenditoriale del Regno Unito. Tra cui, dice il FT, anche il neo designato sottosegretario di Stato per i bambini e le famiglie, Nadhim Zahawi e il patron della Formula 1 Bernie Ecclestone. All’asta un pranzo con il ministro degli Esteri pro-Brexit Boris Johnson o un té con il governatore della Banca d’Inghilterra Mark Carney. Ma anche il lotto che invita ad “aggiungere un po’ di pepe a tua moglie” offrendo una seduta di chirurgia plastica oppure quello con lo striptease in un noto locale di Soho.

La cena ha permesso di raccogliere oltre due milioni di sterline ma ora i membri del Presidents Club dovranno rendere conto dei loro comportamenti. E rispondere delle accuse di molestie riferite dalle ragazze al Financial Times.