“La sfida è tra la coalizione di centrodestra e il Movimento 5 Stelle, perché la sinistra si è tirata indietro dalla sfida elettorale per suo conto. L’avversario non è più la sinistra ma i partiti populisti, in tutta Europa, e in Italia c’è una situazione uguale. La sinistra mi fa pensare a una scatola vuota di progetti, di idee e di anima. Il Movimento 5 Stelle, invece, non è un partito democratico, ma è una setta”. Così Silvio Berlusconi nel punto stampa a conclusione della due giorni di incontri con i leader europei del PPE a Bruxelles.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

C'era una volta la Sinistra

di Antonio Padellaro e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Elezioni 2018, tutti a promettere tutto. Ma la scuola non ha spazio

next
Articolo Successivo

Elezioni, Bruxelles riabilita Berlusconi europeista. Salvini attacca: “Il 3%? Non esiste. No a larghe intese volute da Ue”

next