Una palazzina di quattro piani è esplosa nella notte ad Anversa: due persone sono morte, 14 ferite e sei di loro sono in gravi condizioni. Al piano terra dello stabile c’era la pizzeria italiana Primavera. L’edificio si trova nel quartiere di Paardenmarkt, abitato per lo più da studenti. Sette persone sono state recuperate vive sotto le macerie. Secondo i vigili del fuoco, l’esplosione sarebbe stata provocata da una fuga di gas, mentre la pista terroristica è stata scartata quasi subito.

I soccorritori, intervenuti subito dopo l’esplosione, avvenuta intorno alle 22, hanno lavorato tutta la notte per recuperare le persone sotto le macerie. L’esplosione ha anche danneggiato due edifici vicini. I residenti delle altre abitazioni all’interno del perimetro di sicurezza delineato dai vigili del fuoco evacuati dopo la deflagrazione hanno potuto fare rientro nelle loro case intorno alle 2 di notte. Su twitter, il sindaco di Anversa e leader del partito nazionalista fiammingo Nva, Bart de Wewer, ha scritto: “I nostri pensieri vanno alle famiglie delle vittime, Anversa vi sosterrà. L’inchiesta dovrà determinare le circostanze della terribile esplosione“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Giacarta, la balconata della Borsa crolla all’improvviso: 77 feriti, il momento del cedimento

prev
Articolo Successivo

Venezuela, ucciso dal governo ex poliziotto oppositore di Maduro. Lui nell’ultimo video: “Ci impediscono di arrenderci”

next