Insieme a Forza Nuova e CasaPound guidava la protesta al centro di accoglienza di via del Frantoio, al Tiburtino III, a Roma. Stanotte Yari Dall’Ara, romano di 38 anni, è stato arrestato dai carabinieri di San Pietro dopo dopo aver rubati i soldi nella cassa di una gelateria, in via Cola di Rienzo. Dall’Ara era entrato in azione insieme a due complici: avevano infranto una vetrina, rubato il fondo cassa e avevano provato a nascondersi. Una volta scoperti, sono stati bloccati per furto aggravato in concorso. Le indagini dei carabinieri proseguono perché nell’area si erano verificati altri furti con le stesse modalità. Dall’Ara è attualmente ai domiciliari con il braccialetto elettronico.

Come scrive FanPage.it Dall’Ara ha diversi precedenti e nei mesi scorsi era diventato uno dei volti pubblici della protesta nel suo quartiere, Tiburtino III, contro la presenza del centro per migranti gestito dalla croce rossa, partecipando soprattutto alle mobilitazioni di Casa Pound e Forza Nuova. Il 38enne romano, ricorda FanPage.it, aveva partecipato a “passeggiate” per la sicurezza organizzate da Forza Nuova e a manifestazioni in altri quartieri.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Blitz di Casapound contro i nomadi dei mercatini abusivi a Ostia. “Mozione in Municipio, ma a M5s non interessa”

next
Articolo Successivo

Non solo maiali e monnezza, i marciapiedi di Roma regalano una voce da 5 milioni di clic

next