Il 2018 di Lenovo inizia all’insegna di realtà virtuale e aumentata, dispositivi intelligenti e portabilità. Al CES, il Consumer Electronics Show, ha presentato al pubblico le sue ultime novità e le versioni rinnovate della gamma ThinkPad.

Mirage Solo
Lenovo Mirage Solo è un visore per la realtà virtuale stand-alone con a bordo Daydream di Google. Equipaggiato con lo Snapdragon 835VR di Qualcomm e un display QHD da 5,5″, il nuovo visore è totalmente indipendente e non necessità dunque di uno smartphone o di un Pc per immergersi nelle molteplici esperienze che la piattaforma VR di Google offre, dai giochi ai contenuti sportivi, senza dimenticare le app di viaggio, replicando, grazie alla tecnologia WorldSense e i sensori integrati nel visore stesso, i movimenti dell’utilizzatore senza la necessità di utilizzare sensori o segnalatori di posizione esterni. Il Mirage Solo dovrebbe arrivare sul mercato entro metà dell’anno in una confezione che includerà il Daydream Motion Controller, un controller da utilizzare per interagire con giochi e app, con prezzi nei dintorni dei 400€.

Mirage Camera
Per coloro che vogliono creare contenuti adatti alla VR arriva Mirage Camera, una fotocamera compatta, in stile point&shoot, sviluppata appositamente per scattare foto e video nel formato VR180 mediante una coppia di camere frontali da 13MP, dotate di lenti fisheye con angolo di 180° ed apertura f/2.1, posizionate in modo da catturare le immagini da diverse angolazioni e gestirne la profondità. A completare la dotazione hardware il SoC Snapdragon 626 di Qualcomm, 2Gb di RAM e 16Gb di memoria interna (espandibili tramite microSD), per la connettività, oltre al cavo USB-C, a seconda della versione sarà affidato al solo WiFi o alla coppia WiFi+LTE. Assente invece un display, richiedendo di connettere la fotocamera a uno smartphone se si vuole vedere in anteprima cosa si sta riprendendo.

Semplicità è la parola d’ordine dietro la fotocamera di Lenovo, sulla scocca infatti si trovano solo tre pulsanti (accensione, scatto e funzioni), con l’obiettivo di permettere anche ai più inesperti di scattare foto, registrare video o produrre livestream VR, che potranno essere caricati direttamente su Google Photo o Youtube per poter essere visionati da PC e smartphone, con o senza visore. L’arrivo sul mercato anche in questo caso è previsto entro il secondo trimestre a un prezzo inferiore, intorno ai 300 dollari.

Lenovo Smart Display
Lenovo Smart Display è uno smart assistant con a bordo Google Assistant che, come il nome stesso fa intendere, affianca a speaker e microfono un display. Basato sulla piattaforma Home Hub Platform di Qualcomm, l’assistente di Lenovo può essere utilizzato per controllare e gestire eventuali dispositivi ed elettrodomestici smart, per effettuare ricerche o ottenere informazioni (trovare una ricetta, avere informazioni sul traffico prima di uscire), per riprodurre audio o video (anche da Youtube) o per effettuare videochiamate, sia tramite comandi vocali che interagendo con il touchscreen. Quando non in uso può essere sfruttato come cornice digitale. Lenovo Smart Display, le cui forme possono ricordare quelle di un tablet, arriverà con due varianti di schermo, 8″ e 10″, e potrà essere posizionato sia in verticale che orizzontale in base alle preferenze d’uso. Il suo arrivo sul mercato è previsto per l’estate con prezzi a partire da 199,99$ per la versione da 8″ e da 249,99$ per quella con lo schermo da 10″.

Miix 630
Il Miix630 è il nuovo convertibile 2 in 1 di Lenovo con schermo da 12,3″ che promette di offrire tutti i benefici di un Pc portatile e, rimuovendo la tastiera, di un tablet in un unico dispositivo dal peso complessivo di 1,33 kg (770 g senza tastiera), puntando al massimo della portabilità grazie ad una batteria in grado di offrire fino a 20 ore di utilizzo e ad un modem LTE integrato. Volendo offrire le funzionalità di un vero e proprio notebook, a bordo del Miix630 sarà installato Windows 10, nella versione S che permette di installare solo applicazioni dallo store di Windows (ma è possibile effettuare l’upgrade a Pro), animato però dallo Snapdragon 835 di Qualcomm – il medesimo usato dagli smartphone top di gamma – invece che da una CPU x86 Intel o AMD. L’arrivo sul mercato del Lenovo Miix 630 è previsto per il secondo trimestre dell’anno, offrendo due varianti di RAM (4 o 8GB) e fino a 256GB di memoria, con prezzi a partire da 799 dollari.

Rinnovata la gamma ThinkPad
A Las Vegas Lenovo ha annunciato varie novità per quanto riguarda l’intera gamma ThinkPad con l’arrivo su tutti i modelli della ricarica via USB-C e delle CPU Intel Core di ottava generazione, oltre al debutto delle varianti YOGA anche nella serie ThinkPad L. Rinnovata la famiglia ThinkPad X1 che vede la nuova generazione di ThinkPad X1 Tablet, con tastiera removibile, equipaggiare un display da 13″ a 3k (3000×2000) e ricoperto da un filtro sviluppato da 3M per proteggere i contenuti riprodotti da occhi indiscreti. Per ThinkPad X1 Carbon e ThinkPad X1 Yoga arrivano invece nuovi display con supporto alla tecnologia Dolby Vision, copertura del 100% dello spazio colore Adobe e luminosità di punta a 500Nits e il ThinkShutter Camera Privacy, uno “sportellino” per coprire la webcam quando non in uso.

Lenovo Thunderbolt 3 Graphics Dock
Pensato per potenziare gli ultrabook e notebook meno potenti quando si è in casa o ufficio, la Thunderbolt 3 Graphics Dock integra al suo interno una GPU GTX1050 di NVIDIA con 4GB di RAM grazie al quale i Pc connessi possono migliorare le proprie prestazioni sia nei giochi sia nell’editing video. Allo stesso tempo si possono sfruttare le porte messe a disposizione dalla dock, tra cui una Gigabit Ethernet, 2 porte USB 3.0 e una 2.0, un jack da 3,5mm e infine 1 HDMI 2.0 e 2 DisplayPort1.2, grazie al quale è possibile collegare fino a 3 monitor esterni, anche a 4k. Non è ancora stata resa nota la data di arrivo sul mercato, ma il prezzo dovrebbe aggirarsi sui 400$.