Una campagna di crowdfunding per costruire un nuovo sito di spettacolo, altrospettacolo.it. È l’iniziativa lanciata da alcuni ex collaboratori di Blogo, testata registrata ed ex principale network di blog in Italia, che si sono ritrovati senza lavoro il 22 dicembre dopo che l’amministratore delegato Edoardo Negri ha presentato istanza di fallimento. “TvBlog – uno dei blog più popolari della piattaforma – ha sospeso le pubblicazioni”, si legge nel testo che accompagna la raccolta fondi. “Le persone che lo hanno fatto crescere e che facevano crescere tutto il mondo dell’intrattenimento in Blogo, però, esistono ancora”.

Lo scopo del nuovo progetto è creare “un posto dove i blogger, i giornalisti che hanno lavorato per Blogo e tutti quelli che condivideranno la nostra filosofia potranno collaborare insieme, aiutarsi a trovare lavori, clienti, collaborazioni, farsi pagare il giusto, produrre contenuti di qualità”, spiegano ancora i promotori. Il manifesto che dovrà guidare questa nuova esperienza è stato pubblicato sul sito slownews.com e comprende una spiegazione sul modello di business e sul modo in cui verranno usati i soldi raccolti.

A sostegno della campagna si sono schierati vari personaggi dello spettacolo, pubblicando un video di sostegno al crowfunding sul canale YouTube di altrospettacolo.it : Luca Telese, Maria De Filippi, Maurizio Costanzo, Pupo, Eleonora Daniele, Salvo Sottile, Andrea Delogu, Francesca Fialdini, Amadeus, sono solo alcuni dei giornalisti e vip del piccolo schermo che hanno prestato il volto a favore del nuovo progetto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Buon 2018 da ilfattoquotidiano.it, restateci vicini anche quest’anno

prev
Articolo Successivo

Discorso di fine 2017, Sergio Mattarella e Beppe Grillo hanno visioni opposte sul futuro del lavoro

next