Sono arrivati a bordo di due vetture e hanno minato l’impianto di Al Sider (o Es Sider o Sidra), in Cirenaica, con gli esplosivi. L’oleodotto è saltato in aria e l’attacco terroristico, che non è stato ancora rivendicato, ha fatto volare il prezzo del greggio a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,49% a 59,34 dollari. Ora si calcola che l’export petrolifero libico si ridurrà nell’immediato di 90mila barili al giorno.

L’oleodotto, si legge, appartiene alla compagnia Waha, una sussidiaria della compagnia nazionale petrolifera (Noc) che dichiara di produrre 260mila barili al giorno. Dopo l’esplosione ha immediatamente interrotto il pompaggio dal terminale. Il terminale di Al Sider (o Es Sider o Sidra) è sotto il controllo politico-militare del generale Khalifa Haftar, e non è lontano da un altro terminale strategico, quello di Ras Lanuf. Insieme rappresentano i principali terminali del greggio libico. L’oleodotto è operato da Waha Oil e con l’esplosione la produzione è crollata a 60-70mila barili al giorno dai 260mila delle produzione regolare. Waha è una joint venture fra la libica National Oil Corp, Hess, Marathon Oil e ConocoPhillips.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dove nascono i Bitcoin, il reportage del Fatto Quotidiano sulle farm bulgare di criptomonete

next
Articolo Successivo

Trump, quando anche dire Buon Natale diventa di destra

next