Secondo un’indagine svolta dall’Associated Press, le vittime civili che hanno pagato con la vita la liberazione di Mosul dalle milizie dell’Isis sarebbero tra le 9mila e le 11mila. Secondo Ap le forze irachene o la coalizione guidata dagli Stati Uniti sarebbero responsabili della morte di 3.200 persone da ottobre 2016 allo scorso agosto. Un bilancio disconosciuto dalle forze della coalizione, che riconosce appena 326 morti. Altri 3.000 i civili caduti sotto le armi dell’Isis. Per i restanti 4mila morti la causa rimane ignota. Il video è un reportage della Associated Press sui nove mesi di battaglia contro il Califfato

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Gerusalemme, minaccia Usa su mozione Onu: “Prenderemo nomi di chi la voterà”

prev
Articolo Successivo

Stati Uniti, il Congresso approva la riforma fiscale di Donald Trump. Lui esulta: “Abbiamo infranto ogni record”

next