“La nostra idea è di presentare la nostra squadra di governo prima delle elezioni, la sera delle elezioni fare un appello a tutte le forze politiche per metterci insieme sui temi e non sugli scambi di poltrone. Quindi sia chiaro, eliminiamo dal vocabolario le parole alleanza o coalizioni”. Lo ha detto il candidato premier del M5S, Luigi Di Maio, a margine di un incontro con la Cna lombarda. “Ci saranno programmi per cambiare il Paese e chiederemo a tutti di aderire – ha aggiunto Di Maio -. Chi risponderà lo incontreremo, gli faremo presente chi sono i nomi dei nostri ministri e del nostro presidente del Consiglio, che sono io. E chiederemo la fiducia andando dal presidente della Repubblica e indicando la squadra. Quindi nessun fraintendimento su questo. Il nostro appello è a sostenere la fiducia a noi sulla base di convergenze programmatiche”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sicilia, il Pd è nel caos: dopo il tradimento pro Micciché alcuni deputati “congelano” l’adesione al gruppo parlamentare

prev
Articolo Successivo

Di Maio: “Referendum sull’euro per me è extrema ratio, ma io voterei per l’uscita”. Renzi: “Follia per l’economia”

next