Un ragazzino di 12 anni, stanco di subire atti di bullismo, si è versato addosso della benzina e ha tentato di darsi fuoco in classe. Fortunatamente, gli insegnanti e i compagni sono riusciti a bloccarlo in tempo. È accaduto a Cefalù, in provincia di Palermo, dove il ragazzo frequenta la scuola media. Lo studente è stato soccorso e accompagnato in ospedale per essere visitato. Secondo quanto si è appreso finora, il ragazzino sarebbe vittima di atti di bullismo da parte di studenti di altre classi. Sul caso indagano i carabinieri, che stanno cercando di ricostruire il contesto che ha portato il dodicenne a tentare di darsi fuoco. Sono in corso gli interrogatori per individuare i responsabili.

 

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Cesano Maderno, due anziani muoiono travolti da un treno regionale

prev
Articolo Successivo

Tracimato fiume Enza nel Reggiano, paese evacuato. Le immagini dall’elicottero sono impressionanti

next