“Io sono vicino alla gente. Qualcuno cerca di mettermi un’etichetta, ma essendo uomo libero la mia etichetta non è della Lega né di nessuno, ma della gente. Se poi c’è qualcuno che ha della simpatia per me, ben venga”. Risponde così Sergio Pirozzi riguardo alla sua candidatura per le prossime elezioni nel Lazio e alla sua probabile vicinanza alla Lega. Il Sindaco di Amatrice è presente alla fiera “Più libri Più liberi”, che si tiene al Centro Congressi “Nuvola”, per presentare il suo libro “La scossa dello Scarpone. Anatomia di una passione sociale”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Giuliano Pisapia, dispiace perderlo. Il Pd sta creando il vuoto intorno a sé

prev
Articolo Successivo

Elezioni, Renzi: “Mai con Berlusconi. Grasso e Boldrini sono come Fini. Di Maio? L’incarico non lo dà il Sacro Blog”

next