“I rapporti tra Trump e Kim Jong-un? Io sono pronto a parlare con entrambi. Girare un film porno per la pace tra Usa e Nord Corea? Come direbbe Crozza, questo non credo. Però potrei chiamare il mio compaesano Rocco Siffredi. Lui potrebbe farlo. Checché se ne dica, l’amore vince sempre”. Sono le parole pronunciate ai microfoni di Ecg Regione (Radio Cusano Campus) dal senatore di Forza Italia, Antonio Razzi, che non manca di omaggiare il leader del suo partito: “Berlusconi è l’Archimede della politica italiana. Perciò, teniamocelo caro caro caro. E’ veramente l’unico politico al mondo, è frizzante, è spumeggiante. Sembra proprio che abbia non dico 20 anni, ma 25-30. Solo lui poteva pensare di istituire il ministero per gli anziani, che dobbiamo ringraziare, perché, se oggi ci ritroviamo questa bella Italia, lo dobbiamo solo a loro. Io ministro per la Terza Età? Mah, io accetto tutto. Io faccio tutto quello che mi dice Berlusconi, perché lui è l’unico che capisce e sa quello che dice”. Il parlamentare, poi, si pronuncia sul caso Brizzi e sullo scandalo delle molestie nel cinema: “Guai a chi tocca le donne. Io condanno chi si approfitta delle donne. Però condanno pure la donna che me lo viene a dire dopo tanto tempo. Ma, cazzo, perché non lo dici subito, così magari un personaggio si può curare? Io credo che qui ci sia da riflettere. Con le case chiuse, comunque, fenomeni del genere si sarebbero sicuramente evitati”. E chiosa: “Se c’è qualcuno cui piace il sesso, che ha questo vizio, il regista o chiunque sia, andava a sfogare queste cose in un locale chiuso, a pagamento, e si evitavano tutti questi casini che stanno succedendo. Sicuramente si poteva evitare. Bisogna riaprire le case, è importante anche per l’economia. Si dà lavoro, più sicurezza e sicuramente si sta meglio e più rilassati. E vivono meglio anche le famiglie e le coppie sposate