“Siccome Berlusconi deve aspettare la sentenza e Renzi deve mettersi d’accordo con Prodi, D’Alema, Grasso, i cittadini non possono andare a votare. Non ci andiamo proprio allora a questo punto!”, così il Vice-presidente della Camera Luigi di Maio intervistato questa mattina a Milano. Che data ha in mente il partito? “Il prima possibile. Se gli altri continuano a rimandare otterranno solo repulsione dai cittadini”. Prosegue poi il candidato premier per il Movimento 5 Stelle: “Per aiutare le imprese è necessario abolire tutte quelle leggi che impediscono di lavorare liberamente”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sinistra, Fratoianni:”Il tempo è scaduto. No a Pd, ha governato 4 anni con la destra”

next
Articolo Successivo

Ius Soli, Salvini: “Legge di cui l’Italia non ha bisogno. La Lega sarà un avversario ostico”. “Elezioni? Domani”

next