Nel giugno del 2015, in occasione della visita di Vladimir Putin all’Expo di Milano, l’allora premier Matteo Renzi salutò i cronisti in sala stampa con una battuta calcistica: “Non parlo di Mondiali, perché vogliamo vincere quelli di Russia 2018“. Parole che oggi, all’indomani dell’eliminazione della Nazionale ai playoff, suonano come una clamorosa (e inconsapevole) gaffe

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Italia-Svezia 0-0, Salvini e Meloni: “Fuori dai mondiali per colpa dei troppi stranieri nel nostro calcio”

prev
Articolo Successivo

Italia fuori dai mondiali, l’allenatore giusto per il dopo Ventura? Ecco cosa ne pensano i tifosi azzurri

next