Un 26enne ex militare dell’aeronautica Usa ha sparato con un fucile d’assalto in una chiesa battista del Texas uccidendo 26 persone tra i 5 e i 72 anni; almeno 20 i feriti. È entrato durante la messa vestito di nero e con un giubbetto anti proiettile; aveva altre armi in auto, dove è stato trovato morto dopo la strage. Rimane ancora sconosciuto il movente su cui indaga l’Fbi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

LA PROFEZIA DEL DON

di Don Gallo e Loris Mazzetti 12€ Acquista
Articolo Precedente

Usa, sparatoria in una chiesa in Texas. Media locali: “Si temono almeno 27 morti. Ucciso l’assalitore”

next
Articolo Successivo

Texas, sparatoria in una chiesa battista. La diretta della cronista davanti al luogo della strage

next