“Sono lieto di annunciarvi che arriveremo alla stazione di Roma Termini con 25 minuti di anticipo“. Si chiude con una gag di Matteo Renzi il ritorno a Roma del treno dem da Portici, in provincia di Napoli, dove questo fine settimana si è svolta la conferenza programmatica del Pd.

Il segretario democratico veste i panni del capotreno per annunciare ai passeggeri l’arrivo in anticipo. E aggiunge: “Vi ringraziamo per aver scelto il treno del Partito democratico e vi invitiamo a farlo anche a marzo 2018“. Ma la trovata non è del tutto originale. Il 24 marzo 2009 fu Silvio Berlusconi a indossare il cappello da capotreno. L’allora presidente del consiglio, di ritorno dal viaggio inaugurale della tratta Frecciarossa Milano-Roma, intrattenne così il pubblico: “Ero un presidente operaio, poi un presidente imprenditore, non avevo pensato che sarei diventato un presidente ferroviere”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Rosatellum: tra ribaltoni, ingovernabilità e casta. Ecco la legge elettorale patchwork: a ogni partito un pezzo

prev
Articolo Successivo

Elezioni Sicilia, Salvini contro Renzi: “Prendo il treno ma io vado col regionale”

next