“Sono lieto di annunciarvi che arriveremo alla stazione di Roma Termini con 25 minuti di anticipo“. Si chiude con una gag di Matteo Renzi il ritorno a Roma del treno dem da Portici, in provincia di Napoli, dove questo fine settimana si è svolta la conferenza programmatica del Pd.

Il segretario democratico veste i panni del capotreno per annunciare ai passeggeri l’arrivo in anticipo. E aggiunge: “Vi ringraziamo per aver scelto il treno del Partito democratico e vi invitiamo a farlo anche a marzo 2018“. Ma la trovata non è del tutto originale. Il 24 marzo 2009 fu Silvio Berlusconi a indossare il cappello da capotreno. L’allora presidente del consiglio, di ritorno dal viaggio inaugurale della tratta Frecciarossa Milano-Roma, intrattenne così il pubblico: “Ero un presidente operaio, poi un presidente imprenditore, non avevo pensato che sarei diventato un presidente ferroviere”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Rosatellum: tra ribaltoni, ingovernabilità e casta. Ecco la legge elettorale patchwork: a ogni partito un pezzo

next
Articolo Successivo

Elezioni Sicilia, Salvini contro Renzi: “Prendo il treno ma io vado col regionale”

next