Uno scooter è andato a fuoco stamani a Parigi davanti all’ufficio dell’addetto militare dell’ambasciata di Giordania. Ma, secondo la polizia francese citata dai media francesi, non c’è stato “nulla che corrisponda a un’esplosione”. Il ministero degli Esteri di Amman aveva parlato, attraverso l’agenzia Petra, dell’esplosione di una moto. La polizia francese ha confermato che un veicolo della missione diplomatica è stato “leggermente danneggiato” dalle fiamme e che non ci sono feriti. Nel comunicato diffuso dall’agenzia si precisa che l’esplosione ha causato danni lievi alle auto parcheggiate di fronte all’edificio che ospita l’ufficio dell’addetto militare giordano in Francia. Nessun impiegato della sede diplomatica è stato ferito.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Las Vegas, nella stanza del killer armi sui tappeti e nella vasca da bagno. Rimpatriata dalle Filippine la compagna

prev
Articolo Successivo

Referendum Catalogna, Puigdemont: “Attueremo i risultati del voto”. E il Pp chiama in piazza a Barcellona gli unionisti

next