“Un appello alle forze politiche perché si approvi un provvedimento che aumenti la protezione e le tutele per le donne e rafforzi le misure di interdizione contro gli uomini violenti”. La presidente della Camera Laura Boldrini, di fronte all’ennesima notizia di cronaca nera ai danni di una donna, è intervenuta rivolgendosi ai partiti in Parlamento. “Nell’ultimo mese, praticamente ogni giorno, abbiamo avuto notizie di violenza sulle donne di vario tipo: dalle molestie alle stupro ai femminicidi. Non possiamo rimanere a guardare. Il problema è mettere in atto misure e renderle efficaci”. La terza carica dello Stato ha chiesto che il provvedimento sia discusso e approvato entro questa legislatura: “Io credo che in questa legislatura si debba arrivare a un provvedimento in cui si aumentino le tutele a favore delle donne così come si mettano in atto le misure interdittive per gli uomini violenti che si sono macchiati di minacce e che già hanno dato segno di voler fare del male alle donne”.

La presidente poi ha risposto a Matteo Salvini che ieri aveva chiesto di calendarizzare la proposta di legge che inserisce la castrazione chimica a chi si macchia di violenza contro donne e bambini. “Ci sono delle proposte di legge, ma a me nessuno all’interno della Camera mi ha chiesto la calendarizazione. Se c’è una proposta in commissione e se un gruppo vuole portare avanti delle proposte deve quantomeno occuparsi che queste proposte vengano poste all’attenzione della commissione per poi arrivare in Aula. Al momento non è così”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Parcheggi disabili, come si misura l’inciviltà? “15 multe al giorno a Milano”. “Il disagio è incalcolabile”

next
Articolo Successivo

Biotestamento, rallenta l’esame del ddl al Senato. Mina Welby: ‘Promesse mancate’

next