Un pluripregiudicato di 30 anni, Andrea Cusimano, è stato assassinato questa mattina nel mercato del Capo, uno dei mercati storici di Palermo, a pochi metri dal palazzo di giustizia. La vittima, che faceva il commerciante, è stata uccisa con alcuni colpi di arma da fuoco. La sparatoria è avvenuta tra le bancarelle che affollano la zona e a pochi metri dal palazzo di Giustizia. I carabinieri hanno fermato Calogero Lo Presti, 23 anni, cugino del boss di Portanuova Tommaso Lo Presti.

Cusimano, dopo l’aggressione, è stato portato, dal 118, al pronto soccorso dell’ospedale Civico. E’ morto poco dopo l’arrivo. Fatale la ferita al torace provocata da uno dei colpi sparati. Secondo le prime ricostruzioni, Cusimano stamattina avrebbe avuto una discussione accesa con alcune persone che sarebbe stata poi sedata dai carabinieri. Si sospetta che il delitto sia collegato alla lite. Al momento della sparatoria il mercato stava cominciando ad animarsi. L’indagine è condotta dai carabinieri.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

‘Ndrangheta, Papalia al comune di Buccinasco: “Silenzio su di me”. Il sindaco: “Non è un normale cittadino”

next
Articolo Successivo

Mafia, 35 anni fa l’omicidio di Carlo Alberto Dalla Chiesa. Mattarella a Palermo per la commemorazione

next