Sebastien Vettel rimarrà in Ferrari per altri tre anni. Scacciate le voci di un possibile, e clamoroso, passaggio alla Mercedes in compagnia di Lewis Hamilton, il tedesco vincitore di 4 mondiali ha firmato il prolungamento di contratto con la scuderia del cavallino rampante. Lo ha ufficialmente annunciato la Ferrari in mattinata con un comunicato: Vettel rimarrà il primo pilota della Rossa anche nel 2018, 2019 e 202o. La notizia arriva a pochi giorni dal rinnovo di Kimi Raikkonen: la coppia è stata così confermata anche per la prossima stagione.

Per i due ferraristi parlano i risultati convincenti di questo 2017: dopo 11 gran premi disputati, Vettel è primo con 202 punti, davanti a Hamilton (188). Il finlandese invece è quinto in classifica con 116 punti. La Ferrari ha ufficializzato i due prolungamenti alla vigilia del Gp del Belgio, dove punta questo pomeriggio a conquistare la pole position ovviamente con Vettel ma anche con Raikkonen, vincitore per quattro volte sul circuito di Spa-Francorchamps.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Formula 1, Ferrari rinnova contratto con Raikkonen per un altro anno. Il finlandese sulla rossa fino al 2018

next
Articolo Successivo

Formula 1, qualifiche Gp Belgio: Hamilton conquista la pole ed eguaglia il record di Schumacher, Vettel è subito dietro

next