L’attacco del 17 agosto a Barcellona è l’ultimo di una serie di attacchi terroristici compiuti a bordo di auto e camion che hanno colpito l’Europa tra il 2016 e il 2017. Il primo episodio di questo genere risale al 14 luglio 2016 quando a Nizza un camion travolse e uccise 86 persone. Poi a dicembre è toccato a Berlino dove un camion travolse la folla a un mercatino di Natale; rimasero uccise 12 persone. Nel marzo 2017 c’è stato l’attacco al ponte di Westminster a Londra con 5 vittime. Ad aprile, invece, è stata colpita Stoccolma con 4 morti. Infine, solo il 9 agosto scorso, l’ultimo attacco a bordo di un camion nella periferia nord di Parigi: sei i militari travolti di cui due gravi.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Attentato Barcellona, tra le vittime il 35enne Bruno Gulotta. “Si è messo davanti ai figli ed è stato travolto”

prev
Articolo Successivo

Attentato Barcellona, polizia spagnola: “L’autore è il 17enne Moussa Oukabir. Ha rubato i documenti al fratello”

next