Dire che il nuovo leader della sinistra è Pisapia è una doppia contraddizione. In primo luogo, Pisapia è “leader” come Povia è il nuovo Robert Plant. Ha il carisma dei battipanni in saldo. In second’ordine, sempre ammesso che la sinistra in Italia esista ancora, di sicuro non coincide con Pisapia o derivati. Leggo che i bersaniani sono inviperiti per il feeling di Pisapia con la Boschi: sai che scoperta. Pisapia era e resta lo specchietto per le allodole del renzismo: un accalappiatore di voti di elettori di sinistra (o giù di lì), infastiditi ma non troppo da Renzi, che tramite Pisapia verrebbero poi ricondotti a Renzi.

Al tempo del fascismo quelli come Pisapia si chiamavano fiancheggiatori, al tempo del renzismo è probabilmente sufficiente chiamarli paraculi. La storia della “sinistra” è piena di bluff, e tra questi Renzi è in assoluto quello più grande, goffo, incapace e caricaturale. Credere pure al bluff di Pisapia mi parrebbe un po’ troppo. Sveglia, bersaniani e compagnia cantante: c’è un limite anche al ridicolo.

P.S.: Quando parlo di “Pisapia e derivati”, penso a quelli che al tempo di Bossi e Berlusconi giocavano in tivù ai Che Guevara, e ora che hanno Berlusconi come leader giocano ai Ghedini in cachemire. Gad Lerner, per dirne uno.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Torino, commissione d’indagine su piazza San Carlo non vota la relazione finale: accuse incrociate tra Pd e Cinque Stelle

next
Articolo Successivo

Sondaggi, Forza Italia cresce e raggiunge la Lega. M5s primo partito, ma in calo (come pure il Pd)

next