“Se l’Unione Europea non vuole aiutarci, useremo i soldi del contributo all’Unione Europea per finanziare il rimpatrio dei migranti economici che abbiamo in Italia e per garantire una accoglienza dignitosa a chi scappa dai conflitti”. Così Luigi di Maio, vicepresidente della Camera dei Deputati, a Bruxelles, dopo l’audizione pubblica in commissione libertà civili del Parlamento Europeo di Fabrice Leggeri, direttore di Frontex. “Il problema dell’Europa è solo economico, non si interessa a salvare vite in mare. Ma una cosa è certa – ha detto ancora – l’Italia era d’accordo a far sbarcare tutti i migranti in Italia, Gentiloni venga a riferire in Parlamento. L’accordo è bilaterale, tra Italia e Frontex, e fu firmato da burocrati”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista