Dopo una stagione di stop, Antonio Cassano torna in Serie A e lo farà vestendo la maglia della neo promossa Hellas Verona. Il talento barese, svincolato dalla Sampdoria a fine gennaio, firmerà un contratto annuale e dividerà l’attacco con una sua vecchia conoscenza, Giampaolo Pazzini, con il quale ha fatto sognare i tifosi blucerchiati nella stagione 2009-2010, raggiungendo il quarto posto e l’accesso ai preliminari di Champions League. Le visite sono già state programmate e saranno effettuate tra lunedì pomeriggio e martedì mattina.

Cassano, 35 anni a luglio, giocherà dunque nuovamente tra i grandi: dopo Bari, Roma, Sampdoria, Milan, Inter, Parma e Real Madrid, quella dell’Hellas sarà l’ottava maglia che il trequartista vestirà in carriera. Ma la società scaligera non si è solo accontentata di aver ricreato la coppia dei gol: è arrivato, infatti, il via libera anche per Alessio Cerci che ritorna in Serie A dopo i due anni passati in panchina con Simeone a MadridL’esterno, svincolato dall’Atletico Madrid, ha firmato questa mattina e giocherà al Bentegodi. Due colpi a costo zero, quindi, e tanta esperienza per il tecnico Pecchia che si ritroverà ad affrontare la massima serie con un attacco di categoria.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Athletic Bilbao, Yeray Alvarez ha il cancro: tutti i compagni di squadra decidono di tagliare i capelli a zero

prev
Articolo Successivo

Mark Zuckerberg vuole il Tottenham: offerto un miliardo di sterline. Ma il club smentisce

next