“Nessuno ha mai invitato Romano Prodi ad allontanarsi dal Pd, la nostra volontà è l’esatto contrario“. Lo ha detto Matteo Richetti, portavoce del Pd, replicando alle parole di Romano Prodi. “Franceschini? Abbiamo convocato una Direzione per il 10 luglio e lì Dario e tutti noi discuteremo di cosa ha funzionato e cosa no, quanta politica c’è in quel voto, quanti problemi di gruppi dirigenti locale e quanto di mancato impegno nostro, ma lo facciamo nelle sedi opportune. Noi non abbiamo registi perché non facciamo film – aggiunge – noi abbiamo un segretario eletto cinquantasette giorni fa con le primarie, terminate col 70% per Matteo Renzi. Io rispetto Gianni Cuperlo e Cuperlo rispetti il 70% degli elettori del Pd che sono andati alle primarie ed hanno scelto il loro leader”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pd, Franceschini: “Qualcosa non va, deve unire”. I renziani lo attaccano. Il segretario: “Iscritti non meritano polemiche”

next
Articolo Successivo

Consip, nominato il nuovo cda: via Marroni il nuovo ad è Cannarsa. Il portavoce di Padoan diventa presidente

next