“Franchi tiratori nella legge elettorale? E’ una cretinata”. Così il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, parlando poco prima di partecipare alla convention di Cassa Forense “Il Welfare degli Avvocati” a Roma e risponde così a chi gli chiede se tra le fila dei franchi tiratori nella legge elettorale ci sia la componente orlandiana. “Penso che chi esprime alla luce del sole le proprie obiezioni e si impegna poi ad applicare il principio di maggioranza possa dare delle lezioni e non prenderle da nessuno”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Terremoto L’Aquila, il “miracolo” new town cade a pezzi: inagibile un alloggio su 10. Destra e sinistra si tirano le casette

prev
Articolo Successivo

“Boldrini? Una vigliacca”. Di Stefano del M5s sul voto che ha affossato la legge elettorale: “C’era accordo Pd-Svp”

next