Ciriaco De Mita show a Napoli. L’occasione è una reunion dei centristi organizzata in città dall’ex leader Dc, iniziativa alla quale sono stati invitati diversi esponenti d’area da Fabrizio Cicchito di a Lorenzo Dellai. Appena arrivato a Palazzo Caracciolo, De Mita evita le domande dei giornalisti, poi se ne esce con una battuta. “Sapete cosa disse una volta un vecchio democristiano? Oggi vi dico che… non vi dico nulla”. Appena entrato nella piccola sala affollata dove era previsto l’incontro su “Coalizione popolare“, l’ex leader Democristiano concede solo una breve dichiarazione alle telecamere. ”Oggi spero o mi illudo di fare un’analisi scoprendo i problemi che ci sono. Credo – ha detto De Mita – che bisogna partire da una riflessione per poi capire che succede, mica sono come Renzi che faccio un partito al giorno”. Infine l’ex Presidente del Consiglio si indispettisce contro chi provava a porre domande. “Ma perché insistete? perché devo parlare con voi?! Andate in fondo, ascoltate e poi fate domande”. Il problema è che nel cortile dove era sistemato lo schermo, un po’ per il volume basso, un po’ per la folla, era difficile per gli operatori dell’informazione ascoltare ciò che aveva da dire De Mita.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Legge elettorale, Di Maio: “Legislatura finita, ora voto. Emendamento? Scusa del Pd per non finire sotto sulle preferenze”

prev
Articolo Successivo

Berlusconi e le stragi di mafia, e l’anteprima del secondo numero di Fq Millennium. Rivedi la diretta con Peter Gomez

next