Sulla legge elettorale non “dobbiamo fare un errore: il fallo di reazione. Se qualcuno dice ‘adesso facciamo la legge contro M5s e Grillo’, sono il primo a dire di no”. Lo ha detto il segretario del Pd Matteo Renzi, durante la diretta Facebook Ore Nove commentando quanto accaduto durante la votazione alla Camera della legge elettorale, con l’approvazione dell’emendamento Biancofiore. “Grillo ha tradito un patto con i propri iscritti al blog, non noi. Ma noi non faremo come reazione la legge per dispetto. Le leggi si fanno con tutti. Non regaliamo agli altri il ruolo delle vittime nella campagna elettorale. I 5 Stelle li vogliamo sconfiggere sulle idee”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legge elettorale, l’ironia di Grillo dal palco di Asti: “Tutti in Trentino”. Ai giornalisti: “Domande? Immaginatevi le risposte”

next
Articolo Successivo

Legge elettorale, il pretesto del Pd per rottamare il tedesco e sparare sul M5S

next