Da oggi entra in vigore la nuova misura voluta dal sindaco di Firenze Dario Nardella, quella di bagnare i sagrati, le scalinate e le zone antistanti ai monumenti, per evitare bivacchi dei turisti. “È una misura di buon sens”o dice il sindaco. Ma non sono tutti favorevoli. Ornella De Zordo, attivista nei movimenti per la difesa del territorio, ed ex candidata sindaco della città, sostiene che la misura “favorisce solo il turismo di lusso, mentre Firenze è la città dell’accoglienza e non si può precludere a nessuno di sostare nel salotto della città”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Bimbo morto per otite, il medico nella “setta” che aspettava l’Apocalisse e che per guarire imponeva le mani

prev
Articolo Successivo

Roma, la crisi idrica arriva anche nella Capitale: Acea vuole raddoppiare approvvigionamento dal lago di Bracciano

next