Botta e risposta pepato a Omnibus (La7) tra il sociologo Domenico De Masi e il consigliere regionale della Toscana, Claudio Borghi (Lega). La polemica è innescata dallo scetticismo del cofondatore di Fratelli D’Italia, Guido Crosetto, sul reddito di cittadinanza proposto dal M5S e in particolare sulle risorse disponibili per realizzarlo. Borghi dà ragione a Crosetto e osserva: “I numeri hanno la testa dura”. “Pure quando li usa lei hanno la testa dura”, insorge De Masi. “I poveri sono 6 milioni in Italia. Se li moltiplichiamo per 9mila euro all’anno, sono 54 miliardi“, risponde il responsabile Economia della Lega. “Ma qual è la cifra disponibile?” – ribatte il sociologo – “Visto che voi sapete tutti questi numeri, qual è la cifra che volete spendere per 6 milioni di poveri?“. “In questo momento, la cifra è semplice” – spiega Borghi. incalzato con la stessa domanda da De Masi – “E’ zero, perché c’è l’Europa che ci sta dicendo che dobbiamo tagliare e ridurre la spesa. La mia ricetta è quella di uscire dai vincoli europei e creare lavoro tramite spesa a deficit”. “E intanto questi muoiono”, controbatte De Masi

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scanzi vs Fusani: “Pd? Se vuole legge anticorruzione, può farla in 3 giorni andando a bussare al M5S e non a Berlusconi”

next
Articolo Successivo

Voucher, Migliore vs De Palma (Cgil): “Siete a favore del lavoro nero”. “Sei solitario e triste”

next