Scontro in diretta a DiMartedì su La7 tra l’ex presidente dell’Anm Piercamillo Davigo e il giornalista dell’Unità Mario Lavia. “Se i pubblici ministeri  – dice il giornalista – non riescono a far condannare Berlusconi, è un problema loro, non dei cittadini”. “Non sa di cosa parla – replica piccato l’ex pm di Mani Pulite – Se vengono cambiate le leggi per far assolvere gli imputati è perché hanno convinto i cittadini a votare queste leggi. Se vengono aboliti i reati di cui uno è accusato uno non può essere condannato”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Consip, Travaglio: “Intercettazioni? In privato emerge il lato B di Renzi. Il contrario di quello pubblico”

next
Articolo Successivo

Consip, Travaglio: “Violazione del segreto? I giornalisti devono farlo per poter perforare i muri di gomma del potere”

next