“Questa sera si apre un nuovo capitolo nella nostra lunga storia. Vorrei che fosse di speranza e di rinnovata fiducia”. Lo dice il presidente eletto francese Emmanuel Macron, nel suo discorso della vittoria, sottolineando “il grande onore e la grande responsabilità” della sua elezione all’Eliseo, per la quale “ringrazia dal profondo del cuore” tutti quelli che lo hanno votato, “non li dimenticherò”. “Difenderò l’Europa, la comunanza di destini che si sono dati i nostri popoli”, ha aggiungendo: “Ricostruirò il legame tra l’Europa e i popoli che la compongono, tra l’Europa e i suoi cittadini”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

La delusione degli elettori della Le Pen: dopo la sconfitta cantano la Marsigliese

prev
Articolo Successivo

Macron, l’entusiasmo disincantato dei supporter al Louvre: “Ora deve riunificare un Paese spaccato e in parte razzista”

next