L’ex premier Matteo Renzi dopo il confronto Sky ha detto di non poter escludere un’alleanza di governo con Berlusconi. A distanza di poche ore ha rincarato la dose, affermando con chiarezza che “Con quelli che sono andati via dal Pd, è ovvio che non faremo alleanze. Non perché hanno insultato me ma perché hanno tradito decine di migliaia di militanti”. Lo ha detto parlando a un incontro del Pd a Pioltello. A suo avviso, “la gente non ci capirebbe: se ci mettessimo insieme il giorno dopo le elezioni penserebbero a un questione di poltrone”. Per Renzi, questo vale “a livello nazionale, non locale”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legge elettorale, Orfini (Pd): “Bene Mattarella, nuova legge ma no a premio di coalizione”

next
Articolo Successivo

Renzi, sì a Forza Italia e no agli ex Pd: “Hanno tradito”. Orlando: “Con Pisapia o Berlusconi? Referendum e vediamo…”

next