Un aereo con 141 passeggeri a bordo è uscito di pista ed ha preso fuoco in fase di atterraggio all’aeroporto di Jauja, in Perù. Alcune persone sono rimaste ferite in maniera non grave. Nel dare notizia dell’incidente, la Peruvian Airlines, proprietaria del Boeing 737-300, ha riferito che l’aereo “ha svoltato sul lato destro, uscendo di pista” ma non ha fatto riferimento alle cause che hanno provocato l’incidente. “L’abilità del pilota e la professionalità dell’equipaggio in cabina hanno permesso di evitare un esito più grave”, è stato sottolineato dalla compagnia.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mosul e Westminster, le vittime collaterali di una guerra irrazionale

prev
Articolo Successivo

Migranti, 14 attivisti bloccano l’aeroporto di Stansted: “No ai rimpatri forzati”

next