Una fiancata dell’impianto che ospita le partite dello Shanghai Shenhua, l’Hongkou Football Stadium, ha preso fuoco, ma non ci sono state vittime e l’incendio è stato spento a metà mattina. Lo hanno reso noto le autorità cittadine. La causa è ancora oggetto di indagine. La squadra militante nella Super League cinese si è distinta negli ultimi mesi per l’ingaggio di giocatori di alto profilo come Carlos Tevez, Demba Ba, Obafemi Martins, Fredy Guarin. Per qualche tifoso, il fuoco potrebbe essere di buon auspicio per la nazionale cinese, la cui vittoria sulla Corea del Sud la scorsa settimana ha riacceso le speranze dopo una fin qui deludente campagna di qualificazione al Mondiale. “Il fuoco si spegne, lo stemma è intatto, questo deve significare la squadra nazionale cinese risorgerà dalle ceneri”, uno dei commenti letti nel blog

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il portiere rimane di sasso, ma il tiro è suo. Rinvio disastroso colpisce l’attaccante della squadra avversaria

next
Articolo Successivo

In sella alla bici ma senza una gamba. Il riscatto di Andrea Devicenzi: “Prossima impresa? Record del mondo su pista”

next