Con passo veloce ma incerto, la premier britannica Theresa May si avvia verso la sua auto. Inizialmente sbaglia direzione, ma un uomo della sua scorta la richiama e le indica la Jaguar color argento parcheggiata che la porterà via, al sicuro, lontano dal lupo solitario jihadista Khalid Masood che sul ponte di Westminster ha appena compiuto la strage, martedì scorso.
La scena è chiaramente visibile in un filmato pubblicato in esclusiva dal Sun. Si tratta di immagini riprese dall’alto, da una finestra sul cortile dove è parcheggiata la Jaguar XJ della premier. Attorno a lei si muovono almeno sei uomini del team che si occupa della sua sicurezza. Uno imbraccia un fucile, chiaramente visibile. Quando la premier è ormai salita sull’ auto, a sua volta sale su un grosso suv nero per seguirla con gli altri uomini della scorta.
Il parcheggio all’aperto è in un edificio a meno di un centinaio di metri da dove è stato da poco ucciso Masood e non ha porte da poter chiudere, secondo quanto scrive il Sun. Ci sono “solo due varchi per i veicoli”, ha detto una fonte al giornale, aggiungendo che “se ci fosse stato più di un attaccante, solo Dio sa che sarebbe potuto accadere. Avrebbero potuto correre direttamente attraverso uno dei due varchi e tentare di pugnalarla o di spararle”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Attentato Londra, diffusa la prima foto del killer: usava identità diverse. Scotland Yard: “Altri due arresti importanti”

prev
Articolo Successivo

Trump, ovvero come diventare il peggior presidente Usa in 63 giorni

next