Durante quella avventura a Brescia, Roberto Baggio e Carletto Mazzone sono stati una cosa sola. L’unione tra il burbero allenatore e la fantasia del numero dieci fece conoscere alle rondinelle il periodo più florido della loro storia, con il settimo posto conquistato nella stagione 2000/01. Fu proprio Mazzone a convincere il Divin Codino a raggiungerlo a Brescia, firmando un contratto che gli avrebbe permesso di andarsene se il tecnico fosse stato esonerato. Il Pallone d’Oro lo ricambiò con 33 reti in 3 campionati di Serie A, nonostante i tanti infortuni.

A distanza di 15 anni il legame e la stima sono ancora intatti. Così, alla vigilia dell’ottantesimo compleanno di Mazzone, Baggio ha voluto ringraziarlo con una lettera, pubblicata dal Corriere della Sera:
“Caro mister,
domani raggiungi un traguardo importante e volevo dirti quale enorme privilegio sia stato vivere insieme a te, a Brescia, tre anni della mia carriera. Ti sarò sempre grato e riconoscente, rimpiango solo di averti incontrato troppo tardi. Il legame tra di noi, però, è stato subito speciale. Ho apprezzato il Mazzone professionista e ho amato l’uomo Carlo; sei dotato di una sensibilità senza pari, da fuoriclasse. Vedo con piacere che l’Italia intera ti sta celebrando, ti meriti questo affetto perché sei un mito vero e autentico. Io ti lascio ai festeggiamenti in famiglia, so che stai bene e verrò presto a trovarti e abbracciarti. Tanti auguri Carletto, sei grande”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Claudio Lotito si candida a presidente della Lega di B: la strategia (neanche tanto occulta) per rimanere in Figc

next
Articolo Successivo

Nazionale di calcio, i convocati di Ventura contro Albania e Olanda: le novità sono Meret, Spinazzola e D’Ambrosio

next