Rissa sfiorata tra il capitano della Lazio, Lucas Biglia, e un tifoso che, al termine della partita persa dai biancocelesti con il Chievo all’Olimpico, ha avvicinato il calciatore in prossimità della recinzione della tribuna Monte Mario dello stadio, insultandolo e sputandogli contro. Il capitano della Lazio, furioso, è stato trattenuto a forza, mentre dagli spalti il compagno Mamadou Tounkara è stato fermato dalle forze dell’ordine in borghese dopo essersi scagliato contro il tifoso per proteggere la moglie del calciatore argentino che si trovava in quel settore di stadio. Tounkara successivamente ha chiesto scusa sul suo profilo Instagram: “Scusatemi, non voglio che sia frainteso il mio gesto. Io sono il primo tifoso, il primo laziale, il primo a sostenere la mia squadra, solo che vedendo simili gesti (come sputare al nostro capitano) non riuscivo quasi a credere che un sostenitore potesse arrivare a tanto. Chiedo scusa in primis al tifoso e a tutta la mia Lazio. Sempre forza Lazio”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Diritti tv, Antitrust boccia le linee guida della Lega Serie A per l’assegnazione 2018-2021

next
Articolo Successivo

Ten Talking Points, a ogni cosa la sua nemesi: per la Roma è la Sampdoria come per la democrazia è Trump

next