Ponte di Nona, estrema periferia Est di Roma, è uno dei punti di riferimento per il traffico di droga nella Capitale. Nelle strade del popolare quartiere le telecamere di ‘Italia‘ di Michele Santoro incontrano Dario e la mamma: due spacciatori che, per anni, non si sono fatti scrupoli a vendere la droga. Dario, che ha scontato 6 anni di carcere, si racconta: “Economicamente non stavamo bene. Non c’era lavoro. Non sono capace né di rubare né di fare male alle persone. Dicono che – aggiunge – sono soldi facili quelli che arrivano dalla droga, ma non è così. La notte non riuscivo a chiudere occhio”. La mamma aggiunge: “Il figlio ha fatto la stessa cosa della madre. Non c’era lavoro. Sono arrivata qui nel quartiere quando avevo 40 anni e mi sono sporcata. Però non è facile spacciare, perché ti senti in colpa”. Poi una battuta sulla politica da parte della mamma: “Non la seguo, sono tutti papponi“.
Rivedi la seconda puntata integrale di ‘Italia‘ dal titolo ‘La botta‘ sul sito di Servizio Pubblico

 

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Italia, così ‘Aloha’ sniffa cocaina a Tor Bella Monaca e sfida le forze dell’ordine

next
Articolo Successivo

Italia, padre Zanotelli: “Periferie degradate? Arresterei i politici”

next