Angelino Alfano aveva evocato il voto subito, già a febbraio 2017, dopo il disastroso verdetto del referendum costituzionale: “Sono contrario agli accanimenti terapeutici”. Ma con quali alleati per Ncd? Tornare in casa centrodestra, nonostante il pressing di parte dei gruppi, sembra ormai impossibile, dopo l’Opa lanciata da Matteo Salvini. Tradotto, nel futuro di Alfano e del Nuovo centrodestra non resta che Matteo Renzi: “Ci resta solo l’alleanza con lui per sopravvivere? Guardi, noi non siamo responsabili a ogni costo, l’ancoraggio resta il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ma prima vediamo che succede alla direzione del Pd”, replica ai microfoni del fattoquotidiano.it a margine della riunione dei gruppi di Area Popolare. Non senza lanciare provocazioni verso Forza Italia e Silvio Berlusconi: ” Cerca pretesti per far proseguire la legislatura ma sappia che non lo otterrà gratis, non può chiedere di proseguire la legislatura e scaricarla su altri”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Referendum: sostenuto dai media, sgonfiato dai cittadini, Renzi se ne va per poi tornare

next
Articolo Successivo

Referendum costituzionale, dialogo semiserio con Nardella

next