Rubavano le auto del servizio di car sharing Enjoy per girare a Milano ma anche per portare fidanzata e madre della fidanzata in vacanza al mare. La tecnica che quattro ragazzi usavano per mettere in moto le Cinquecento rosse era molto semplice: spaccavano il vetro del finestrino, infilavano la chiave – che si trova già all’interno della macchina – nel blocchetto di accensione e poi mettevano in moto l’auto con una spinta. Per questo i carabinieri hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a un ragazzo di 24 anni già in cella per altri motivi, una di arresti domiciliari a un suo coetaneo e una con cui è stato disposto l’obbligo di firma per una trentenne e una ventunenne.

L’accusa contestata ai quattro, tutti residenti a Milano nella zona di Baggio, è furto aggravato e solo a uno degli indagati anche ricettazione, in quanto ha utilizzato una patente rubata. Secondo gli investigatori, i ragazzi utilizzavano l’auto Enjoy per qualche giorno, fino a quando non finivano la benzina. Poi ne intercettavano un’altra e ricominciavano: lo hanno fatto almeno per sei volte nel periodo tra giugno e novembre. In un’occasione, uno dei quattro, per altro evaso dagli arresti domiciliari ad agosto, dopo aver rubato l’auto avrebbe caricato fidanzata e madre della fidanzata con tanto di bagagli, per andare a trascorre le vacanze a Marina di Massa, in Versilia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Moby Prince, Loris Rispoli contro l’ammiraglio Albanese: “Foto taroccate? Affermazioni gravissime”

next
Articolo Successivo

Da Lecco alla Siria con il figlio: ordine arresto per una donna. Bimbo: “Mamma è vestita da ninja, voglio andare via”

next