Nessuna crisi finanziaria con una vittoria del No. Lo garantisce Massimo D’Alema, ospite a L’Aria che tira (La7): “Si è parlato come se si rischiasse l’Apocalisse. Il crollo della Borsa, il calo delle azioni delle banche, sono stati innescati dalle dichiarazioni sconnesse di Renzi. Gioca con le paure degli italiani”. E sugli scenari politici che si apriranno dopo il referendum l’ex leader è chiaro: “Anche in caso di vittoria del No rimane una maggioranza politica in Parlamento. Se ci sarà un governo tecnico, sarà solo per volontà di Renzi”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Referendum, Tor Vergata boicotta l’incontro per il No. Questa è un’azione intimidatoria

next
Articolo Successivo

Referendum, “Zanardi per Sì? Lo facevo più in gamba”: sindaco toscano voleva fare una “battuta”, sommerso da critiche

next