Quarantacinque persone in manette nell’ambito di una operazione della polizia per il contrasto del traffico di droga internazionale. Gli agenti della squadra mobile di Milano, la cui indagine, soprannominata ‘Rubens‘, è iniziata nel novembre 2013, hanno scoperto un gruppo, composto in prevalenza da italiani e sudamericani, attivo nell’importazione e nello spaccio di droga a Milano. L’organizzazione si riforniva importando la cocaina dal Perù e dall’Olanda, mentre la marijuana proveniva dall’Albania.

Le indagini hanno ricostruito che i cittadini italiani si occupava dello smercio delle sostanze stupefacenti nei comuni a nord di Milano, mentre il gruppo di cittadini sudamericani portava avanti gli affari nelle zone cittadine di via Padova e Villa San Giovanni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Vaccini, in Emilia Romagna obbligatori per poter iscrivere i bambini all’asilo nido

next
Articolo Successivo

Meningite, fuori pericolo bambino di 8 anni ricoverato a Firenze. In Toscana il ceppo C ha colpito 58 persone in due anni

next