L’endorsement che il premier Matteo Renzi non si aspettava? È arrivato direttamente da Arcore. Targato Silvio Berlusconi, intervistato da Rtl 102.5. “Non vedo i miei successori. Ora Matteo Renzi è l’unico leader in politica…”. Parole che hanno fatto riemergere le più classiche ombre “Nazarene”, dopo le vecchie accuse leghiste di un “No” soft al referendum costituzionale del leader azzurro. E creato non pochi imbarazzi nel partito: “Messaggi fuorvianti da Berlusconi mentre si fa campagna per il “NO”? In realtà lui indicava un altro leader oltre a lui, quello dello schieramento a noi avverso”, si difende il senatore azzurro Maurizio Gasparri. Parole quasi di veltroniana memoria. E anche Renato Schifani, uno che ha già votato tutti i passaggi della riforma prima del ritorno in casa FI, si difende: “Dovete sentire bene cosa ha detto…”. Eppure il Cav ha rimandato alle ultime settimane le interviste tv. Segnali che lasciano non pochi sospetti sul suo impegno: “Abbiate fiducia, la prossima settimana tornerà anche in televisione”, rivendicano da Forza Italia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Palermo, la vigilessa contesta Renzi. Lui fatica a placare gli animi: “Non credo stia facendo molto per la sua causa”

next
Articolo Successivo

Parma, Pizzarotti raduna i sindaci: presenti Sala, de Magistris, Tosi e Gori. Nessun amministratore M5S

next